Un gruppo di cittadini e volontari della Lipu hanno bonificato la zona protetta di torre Flavia a Ladispoli.
Sulla sabbia hanno trovato di tutto: rifiuti, cartacce e lenze gettate dai pescatori. Vere e proprie trappole per le persone, ma anche per le rarità di uccelli che da anni nidificano nei pressi della palude.
Inoltre, durante la pulizia, sono stati trovati degli ami nascosti tra conchiglie e scogli: “I rifiuti raccolti si erano depositati sull’arenile dopo le mareggiate – ha dichiarato il responsabile della palude di torre Flavia Corrado Battisti – abbiamo rimosso circa duemila metri di lenze e quasi 40 ami, alcuni dei quali molto pericolosi per l’incolumità di turisti e bambini”.