Maxi blitz delle forze dell’ordine ieri nel campo nomadi di Castel Romano sulla Pontina. Almeno 120 uomini, tra polizia e vigili urbani, hanno passato al setaccio gli abitanti delle baraccopoli. Appena 400 I rom identificati, a fronte dei 1.200 residenti ufficiali. In sostanza, quasi 800 persone sembrano svanite nel nulla. Una buona parte se ne sarebbe andata in seguito a una guerriglia scoppiata tra le diverse etnie, mentre altri si sarebbero trasferiti nel campo di aprilia. Ma rimangono supposizioni. Durante le verifiche non sono state rinvenute né armi, né droga, ma sono stati sequestrati sei veicoli ed elevate 35 contravvenzioni. 25 persone che erano agli arresti domiciliari sono state controllate.