Il ballottaggio incorona Esterino Montino. La riconferma – in netta controtendenza rispetto al dato nazionale – dimostra che I cittadini di Fiumicino riconoscono al sindaco di aver ben amministrato durante il suo precedente mandato. Nonostante l’affluenza in caduta libera rispetto al primo turno, il candidato del centrosinistra ha staccato il suo avversario di quasi 15 punti. “Onore al vincitore – ha scritto Mario Baccini a tarda notte – onore a Fiumicino, che merita il miglior futuro possibile. Noi non saremo minoranza, ma opposizione”. “Ero e sarò il sindaco di tutti”. ha dichiarato a caldo Montino, che poi ha invitato tutti a Villa Guglielmi stasera a partire dalle 19 per una grande festa di ringraziamento.
A Pomezia, schiacciante vittoria del movimento 5 stelle: Adriano Zuccalà ha sfiorato il 70% delle preferenze: “La città ha scelto di premiare ciò che è stato fatto negli scorsi cinque anni” – ha commentato il neo-sindaco, quasi elogiando involontariamente Fabio Fucci, che nella notte e’ stato svegliato dagli sfotto’ dei suoi ex-elettori. “infantili e imbecilli – li ha apostrofati il primo cittadino uscente – invece di festeggiare si accaniscono contro di me”. A Santa Marinella, infine, la spunta il centrosinistra guidato da Pietro Tidei, già in vantaggio al primo turno. “Tra poche ore cominceremo a lavorare per la città – fa sapere Tidei – che per dieci anni è stata sfruttata in maniera indegna e abbandonata a sè stessa”.