Dopo l’incendio che ha distrutto i bagni per disabili su una spiaggia del lungomare di Ostia Ponente, la sindaca di Roma Virginia Raggi ha effettuato un sopralluogo. “Siamo sotto attacco, ma non abbiamo paura – ha commentato – hanno fatto saltare due nuovi bagni pubblici che avevamo costruito su quegli arenili sottratti a chi prima li occupava abusivamente. Non ci arrenderemo e li rifaremo di nuovo”. Sulla questione è intervenuta anche la presidente del Decimo Municipio Giuliana di Pillo. “Mentre stiamo lavorando per ripristinare la legalità sulle spiagge, qualcuno evidentemente non è d’accordo con la strada intrapresa e vuole ostacolarci per lasciare spazio al malaffare” – ha concluso. Intanto, il capogruppo del Pd Athos De Luca ha attaccato l’amministrazione. “L’incendio – ha dichiarato – è frutto dell’incapacità di questa giunta che non è’ stata in grado di fare la gara per affidare i servizi delle spiagge. Abbiamo chiesto le dimissioni dell’Assessore all’Ambiente Ieva”. “Cio’ che è accaduto – si legge in una nota di sinistra italiana – deve farci riflettere su come le istituzioni abbiano il dovere di tornare ad occuparsi delle zone della citta’ piu’ sole e abbandonate”.