Manuel Bortuzzo non potrà più camminare. Infranti i sogni della giovane promessa del nuoto che sabato notte è rimasto ferito da un colpo di pistola esploso in Piazza Eschilo all’Axa. “C’è una lesione del midollo completa – ha spiegato il responsabile del reparto di neurochirurgia del San Camillo Alberto Delitala – al momento consideriamo che non possa esserci una ripresa funzionale del movimento delle gambe. Il decorso post operatorio è soddisfacente, le condizioni sono stabili, è ancora sedato e con ventilazione artificiale, contiamo di risvegliarlo nei prossimi giorni”. Fortunatamente c’è una svolta nelle indagini: chi ha premuto il grilletto si è liberato della pistola durante la fuga gettandola in un cespuglio di via Menandro ad Acilia. Ieri pomeriggio l’arma e’ stata sequestrata dagli agenti della squadra mobile e ora è nei laboratori della scientifica in attesa di essere analizzata. Lo stesso vale per il proiettile estratto dalla colonna vertebrale del 20enne. Nelle ultime ore gli investigatori hanno ascoltato I testimoni e gli amici del giovane per acquisire elementi utili. L’ipotesi più attendibile rimane sempre quella dello scambio di persona. Intanto, per sabato prossimo 9 febbraio I residenti del decimo municipio hanno organizzato una fiaccolata contro la violenza e a sostegno di Manuel e dei suoi familiari. L’appuntamento e’ alle 17.30 in Piazza Eschilo.