Anche dieci aree di servizio del Grande Raccordo Anulare e dell’autostrada Roma-Fiumicino saranno munite di una colonnina di ricarica per le auto elettriche. E’ infatti partito il bando di gara per l’affidamento delle concessioni. In particolare, la ricarica elettrica sul Gra e sulla A91 completa un percorso che rientra nell’ambito del “piano di razionalizzazione della rete delle aree di servizio autostradali” che Anas ha avviato due anni fa con l’obiettivo di estende il progetto in tutte le zone in concessione. “Questa iniziativa – ha commentato l’Amministratore Delegato Anas Massimo Simonini – conferma il nostro impegno per lo sviluppo del piano per la mobilita’ elettrica e sostenibile e contribuisce alla riduzione delle emissioni di polveri sottili, previsto dalla normativa europea, con ricadute significative in termini di miglioramento della qualita’ dell’aria, soprattutto nei grandi centri urbani”. I bandi prevedono che le stazioni di servizio forniscano, accanto ai carburanti tradizionali, anche la ricarica elettrica veloce, nonche’ il rifornimento gpl e metano, laddove tecnicamente fattibile.