Continua la protesta dei genitori degli alunni disabili rimasti senza assistenza scolastica ad Ardea. In piazza del popolo, in prossimità della sede comunale, decine di persone si sono riunite in una manifestazione pacifica per garantire il diritto allo studio dei loro bambini. “Chiediamo assistenza Aec per tutti dal primo giorno di scuola, senza attendere giorni o settimane dall’inizio dell’anno – hanno dichiarato alcune mamme – non vogliamo distinzioni per I nostri figli, l’assistenza Aec è un diritto, non una concessione”. Il servizio, secondo quanto riferiscono I manifestanti, e’ stato ulteriormente ridimensionato quest’anno, lasciando addirittura alcuni bambini senza assistente per la quasi totalità delle ore di lezione. “E poi pretendiamo un’urgente messa in sicurezza dei plessi – hanno aggiunto i genitori – e il ripristino delle aule nella scuola materna Sant’Antonio.” una delegazione è stata infine ricevuta dal sindaco e I toni della discussione si sono fatti esasperati, con Savarese che – di fatto – ha ammesso le difficoltà, cercando allo stesso tempo di avanzare delle rassicurazioni.