Niente fondi per le case popolari di Ardea. Lo stanziamento regionale da un milione e 800mila euro destinato alla riqualificazione degli immobili per ora resta congelato, poiché l’amministrazione comunale non ha ancora presentato agli uffici la documentazione relativa agli effettivi abitanti degli palazzine: l’ultimo censimento risale, infatti, al 2016. Si tratta di quaranta appartamenti tra il centro storico e Tor San Lorenzo, che lo stesso comune aveva inserito nel piano di alienazione per fare cassa. Solo la scorsa settimana sono state sgomberate tre abitazioni, due delle quali occupate abusivamente. “Il Sindaco ha comunicato di non poter dar luogo, nei previsti termini, alla trasmissione della documentazione necessaria per l’ammissione a finanziamento – si legge nel bollettino ufficiale – chiedendo di mantenere in graduatoria gli interventi di cui risulta beneficiario”. Dunque, il Comune chiede più tempo e la regione ha reso noto di aver accettato la richiesta. Entro il prossimo anno, l’ufficio patrimonio, in collaborazione con la Polizia Locale, dovrà verificare le posizioni di ciascun inquilino e riferire alla Pisana.