E’ tornata dopo oltre quarant’anni ad Ardea la processione in mare di Santa Marina. La suggestiva manifestazione, giunta alla sua terza edizione, e’ stata organizzata dall’associazione “La voce del popolo” e dal Centro Nautico di Tor San Lorenzo, in collaborazione con i comitati di quartiere. La statua della Santa, scortata da alcune imbarcazioni e dalla Capitaneria di Porto, e’ partita poco prima del tramonto dal lungomare di Tor San Lorenzo ed e’ arrivata intorno alle 21.00 al confine con Torvaianica. Grande la partecipazione di pubblico, tra cui anche una delegazione comunale ed alcuni esponenti della Regione. Il culto di Marina venne portato ad Ardea nel medioevo dall’ordine dei Basiliani di Grottaferrata. Secondo una leggenda, Santa Marina visse come un monaco, senza mai rivelare la sua vera identità di donna per non infrangere una promessa fatta al padre in punto di morte. Dopo aver subito ingiustamente un’accusa infamante, fu allontanata dal monastero e si rifugiò in una grotta sotto la chiesa a lei intitolata, dove avrebbe vissuto in eremitaggio. Il pomeriggio della vigilia della festa di Santa Marina gli abitanti di Ardea si avviavano in processione alla chiesetta campestre, recitando preghiere e invocazioni di aiuto. Quest’anno i cittadini hanno voluto riprendere la tradizione, manifestando una grande attenzione verso la cultura e le usanze popolari locali.