Nonostante l’estate sia ormai finita, ad Ardea l’attenzione verso il rischio incendi è sempre alta. Nelle ultime settimane si sono registrati una decina di roghi, soprattutto nella zona di Tor San Lorenzo. Il proliferare delle fiamme, così, è diventata una vera e propria emergenza. Il fuoco spesso parte dalle sterpaglie cresciute su terreni incolti, nonostante si trovino a ridosso dei centri abitati. Così il sindaco ha deciso di far attivare una casella di posta elettronica, grazie alla quale I cittadini potranno segnalare la presenza di campi che costituiscono potenziali scenari di pericolo. L’indirizzo a cui scrivere è: rischioincendiardea@libero.It. “L’amministrazione intensificherà I controlli – assicura Mario Savarese – specie in quei terreni abbandonati prospicienti le aree abitate; I proprietari, dal loro canto, dovranno obbligatoriamente mantenerli puliti, non solo da erbacce, ma anche da spazzatura e rifiuti di ogni genere. Solo in quest’ultimo mese vigili del fuoco e protezione civile, sono intervenuti nel nostro comune quasi ogni giorno, su incendi provocati, il più delle volte arbitrariamente, da scellerati. Faccio appello al buonsenso di tutti i residenti di Ardea – conclude il sindaco – perché vigilino con noi e ci segnalino situazioni critiche”.