Giro di vite contro la prostituzione ad Ardea. Il sindaco Mario Savarese ha firmato un provvedimento valido un anno che vieta l’avvicinamento di persone che manifestano l’intenzione di fornire prestazioni sessuali a pagamento. Nel documento sono menzionate alcune strade particolarmente trafficate e interessate a questo triste fenomeno: la litoranea, via Laurentina, via di Valle Caia, via campo selva e via Strampelli. “Il meretricio – precisa il primo cittadino – comporta lo sfruttamento anche di ragazze minorenni, accomunate con le altre donne da una condizione di evidente costrizione. Inoltre, negli ultimi anni sono arrivate lamentele e richieste di intervento alla polizia locale e ai carabinieri per la situazione di pericolo per la circolazione e per l’igiene pubblica”. La sanzione prevista per I trasgressori è di 250 euro. L’amministrazione ha anche detto stop a roulotte e camper utilizzati come abitazione e parcheggiati su terreni pubblici e privati. In questo modo, il sindaco punta a porre un freno ai campi abusivi di tor san lorenzo. L’ordinanza – si legge nel testo – non vuole disincentivare il turismo itinerante, ma vuole essere un deterrente al non conforme uso di questi veicoli e all’utilizzo improprio di aree come bivacco”. In questo caso le multe possono arrivare fino a 500 euro.