Ad Ardea le discariche abusive continuano a proliferare ed ora imbattersi in scenari di degrado è sempre più frequente in tutto il territorio comunale. La guardia nazionale ambientale, durante il servizio di monitoraggio, ha rinvenuto all’interno della macchia mediterranea in via Alessandria alle Salzare due carcasse di autovetture abbandonate tra la vegetazione ma anche elettrodomestici, armadi e calcinacci. In via delle Araucarie sono stati riscontrati lungo I margini della carreggiata quintali di rifiuti di ogni genere tra materassi, frigoriferi e porte. Insomma una vera e propria dicarica a cielo aperto. In via della Mente e in via delle Acque Basse il personale incaricato ha constatato che l’immondizia sugli argini dei canali di scolo è stata parzialmente rimossa ma la situazione è compromessa. Infatti ancora molti rifiuti sono immersi nell’acqua. “E’ evidente che la strada da percorrere se si vuole far fronte a questa emergenza è un’altra. – ha fatto sapere la guardia nazionale – sono necessari maggiori controlli in strada, sanzioni amministrative e pene piu’ severe per chi non rispetta l’ambiente e I cittadini”.