A tradirli è stato il “look” un po’ stravagante: la guardia di finanza dell’Aeroporto di Fiumicino ha arrestato tre corrieri della droga, che complessivamente trasportavano 12 chili di cocaina purissima. Il primo a finire in manette è stato un sedicente turista cileno proveniente da Buenos Aires: all’interno di barattoli di maionese e creme per il corpo erano nascosti degli involucri in lattice contenenti coca liquida. Altri due passeggeri lettoni in arrivo da San Paolo del Brasile sono stati bloccati ai nastri di riconsegna bagagli perchè mostravano un portamento piuttosto “innaturale”: si è poi scoperto che indossavano panciere e protezioni per le gambe “realizzate” in cocaina. Il valore di mercato dello stupefacente sequestrato si aggira intorno ai tre milioni di euro.