Da Parigi a Fiumicino con 40 ovuli nello stomaco. Il diretto proveniente dalla capitale francese e’ forse l’ultimo volo preso dal corriere della droga arrestato dai carabinieri della compagnia Aeroporti di Roma, in collaborazione con il personale dell’Agenzia delle Dogane. Si tratta di una 40enne di origini peruviane che, atterrata al Leonardo da Vinci, aveva fin da subito destato sospetti, quando al momento del controllo bagagli, aveva manifestato un atteggiamento particolarmente nervoso. I militari hanno cosi’ deciso di approfondire gli accertamenti accompagnandola all’ospedale Grassi di Ostia. In seguito agli esami radiografici, si e’ scoperto che aveva ingerito ben 40 ovuli, termosaldati, contenenti cocaina, per un peso superiore a 250 grammi. Dimessa dal pronto soccorso, la donna e’ stata portata nel carcere di Civitavecchia, in attesa di giudizio per detenzione di sostanze stupefacenti.