Le caserme dei Vigili del Fuoco di Ostia e Torvaianica sono senza un’autoscala per le emergenze. Le sigle sindacali Cgil, Cisl e Uil denunciano la grave carenza di automezzi che espone i pompieri e i cittadini ad enormi rischi. “Per i tre milioni di abitanti di tutta Roma sono solamente due le autoscale disponibili – si legge nella nota – continuamente bisogna spostarle di quartiere in quartiere e spesso vengono portate anche fuori città. Una terza è dislocata a 90 chilometri da Roma a servizio di Civitavecchia e dell’intera area nord della Provincia. Due quadranti della città, sud est e sud ovest sono scoperti così come l’intero litorale romano da Ostia a Nettuno. I pericoli per i residenti e i pompieri in servizio sono elevatissimi, considerando anche i tempi di arrivo dei mezzi aerei in forte carenza. Non possiamo più tollerare l’inerzia dell’amministrazione soprattutto dopo anni di denunce sulle condizioni in cui versa il corpo” – termina il documento.