Tutto da rifare

“Anomalie nel bando per l’affidamento dei servizi di balneazione nelle spiagge libere di Ostia”. E’ quanto ha fatto emergere l’autorita’ nazionale anticorruzione che ha bocciato le procedure messe a punto dal campidoglio per il triennio 2014-2016 gettando un’ombra ulteriore sulla gestione dei chioschi.  Dubbi anche sui ricavi delle strutture stimati dal X municipio: 1200 euro in due anni  per ogni lotto di spiaggia. A ciò si deve aggiungere che negli atti di gara non vi è alcuna indicazione in merito al valore della concessione.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *