Truffa aggravata

È stata rinviata a giudizio con l’accusa di truffa aggravata l’impiegata della Asl roma 6 di Anzio che intascava i soldi dei tichet con un sistema di finti rimborsi. La donna, una trentenne residente ad Ostia che emetteva ricevute posticce , è stata denunciata dopo che la direzione dell’azienda sanitaria aveva notato un ammanco di 88mila euro.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *