Tragedia in montagna

E’ morto praticando la sua grande passione. Il 62enne  Roberto Iannilli, architetto di Ladispoli, ha perso la vita durante la scalata del monte camicia, nella catena del gran sasso, insieme al suo fidato amico. Qualcosa e’ andato storto ed entrambi gli alpinisti sono caduti nel vuoto. I corpi sono stati trovati ancora legati tra loro. La dinamica e’ difficile da ricostruire. Sembrerebbe che uno dei due escursionisti abbia perso la presa a causa del maltempo, trascinando anche il compagno.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *