Tabaccai in rivolta

Tabaccai di Fiumicino sul piede di guerra, dopo l’ultima rapina ai danni di un collega.  “Il disagio e’ palpabile e la paura affiora – spiega il rappresentante della categoria Emilio Fatale – di fatto, siamo diventati un centro servizi che svolge molteplici attivita’ e questo attira la malavita. Lanciamo un grido di allarme alle forze dell’ordine perche’ siano piu’ presenti soprattutto nel momento della chiusura.”

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *