Sfruttamento prostituzione

Servendosi di oscuri riti woodoo, costringevano una decina di ragazze a prostituirsi sulle strade di Roma e nella pineta di Ostia.  La polizia ha arrestato sette nigeriani che gestivano una complessa organizzazione criminale dedita allo sfruttamento della prostituzione.  Le giovani venivano prelevate dal loro paese d’origine e portate in italia dopo un viaggio disperato attraverso la libia e il canale di sicilia.  Le indagini sono partite dalla denuncia di una vittima, costretta ad abortire con un cocktail di farmaci ed alcol.  Gli aguzzini ora si trovano tutti nel carcere di Rebibbia.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *