Sequestro di pesce

Vendevano pesce nel porto canale di Fiumicino senza nessuna autorizzazione e alla vista delle forze dell’ordine si sono allontanati di corsa.  Ieri pomeriggio ennesimo blitz da parte della capitaneria di porto, in collaborazione con la polizia locale e gli ispettori della asl roma 3.  Scappando via, i venditori abusivi hanno lasciato sul posto 69 cassette contenenti prodotti ittici in pessimo stato di conservazione.  Complessivamente, sono stati sequestrati 345 chili di pescato privo di tracciabilita’ e non adatto al consumo.  Scattata una denuncia a carico di ignoti.  Nell’ultima settimana, sono stati ritirati dal commercio 745 chili di pesce “illegale”.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *