Sequestro di pesce

1025 chili di pesce senza tracciabilità sono stati scoperti dalla guardia costiera in collaborazione con la polizia di stato e la polizia locale sul molo del porto canale di Fiumicino. L’ennesima attività congiunta ha portato a un primo sequestro di circa 40 chili di pesce e molluschi bivalvi.  In questo caso è stata elevata una denuncia a carico di ignoti. Nel corso di ulteriori controlli presso una pescheria locale sono stati effettuati altri due sequestri per un totale di 985 chili tra rombi, sogliole, orate, rane pescatrici, merluzzi, totani, alici e aragoste. Elevate due sanzioni da 1500 euro. 7gran parte del pescato e’ risultato non commestibili ed e’ stato distrutto, il resto e’ stato donato a due mense.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *