Sequestro dei beni

La corte d’assise di roma ha emesso un’ordinanza di sequestro dei beni mobili e immobili della famiglia Ciontoli, imputata per la morte di marco vannini. Il giovane perse la vita nella loro villetta di Ladispoli  nel maggio 2015. Questa decisione giunge per  tutelare l’eventuale indennizzo dei parenti del ragazzo, pari a un milione e 150mila euro.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *