Ricorso al tar

La societa’ francese “Ratp” ha fatto ricorso al tar per contestare la delibera con la quale la giunta regionale ha valutato “non fattibile” la proposta di project financing per rilevare la linea Roma-lido.  L’azienda, inoltre, ha chiesto un risarcimento di circa 4 milioni di euro: la regione viene accusata di “aver respinto, senza aver richiesto alcuna modifica e sulla base di infondate motivazioni, il progetto di trasformazione della linea esistente in una moderna metropolitana.”

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *