Richiesta di dimissioni

 

Sedici ex consiglieri regionali del Pd del Lazio, tra cui anche l’attuale sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, rischiano il processo per l’inchiesta sulla gestione dei fondi. Nei loro confronti la Procura di Roma contesta reati che vanno, a vario titolo, dal peculato all’abuso d’ufficio, dalla corruzione alla truffa. “Quanto emerso dalla chiusura delle indagini – si legge in una nota congiunta  dei consiglieri d’opposizione del Comune di Fiumicino – rende ormai inevitabile che lo stesso sindaco faccia un’azione di responsabilita’ e di rispetto verso la citta’ e si dimetta. Il partito democratico ormai deve assumersi la responsabilità di una situazione divenuta grave, che gli impone inevitabilmente una presa di posizione netta, senza se e senza ma. Personalmente chiederemo al sindaco di mantenere fede alle dichiarazioni fatte il 12 dicembre di due anni fa, non solo alle parti politiche ma a tutta la città, quando si impegnò a dimettersi qualora le indagini si fossero trasformate in atti e fatti concreti. Se anche questo impegno sarà disatteso presenteremo inevitabilmente una mozione di sfiducia.” – termina la missiva.

 

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *