Processo Vannini

E’ giunto il momento degli imputati nel processo per la morte di Marco Vannini, il 20enne di Cerveteri ucciso da un’arma da fuoco nella villetta della fidanzata.  Federico Ciontoli – figlio di Antonio, che si e’ attribuito la responsabilita’ dello sparo – ha dichiarato di non aver udito distintamente il colpo dalla sua camera da letto ed ha assicurato che il padre non sapeva che la pistola fosse carica.  Mentre Viola Giorgini – la fidanzatina di Federico – ha riferito piangendo che il suocero le disse di un colpo partito per errore a causa di una bolla d’aria nell’arma.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *