Processo Vannini

“Si udivano urla di dolore” provenienti dalla villa della famiglia Ciontoli nella notte in cui e’ morto Marco Vannini.  E’ quanto ha riferito oggi una vicina di casa nel corso del processo per l’omicidio del giovane cerveterano.  La donna ha riferito anche di movimenti concitati di fronte all’abitazione dei Ciontoli; mentre il datore di lavoro di marco ha sottolineato che quel giorno il ragazzo indossava la “famosa” canottiera rossa mai restituita ai familiari della vittima.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *