Processo Spada

Quasi cento anni di carcere.  E’ la richiesta della procura di roma per alcuni esponenti della famiglia spada, accusati di gestire il racket degli alloggi popolari di ostia ponente con minacce e intimidazioni.  Secondo i pm, “L’alimentazione del terrore e la messa in atto di episodi di sopraffazione sono la prova del metodo mafioso adottato”.  La sentenza e’ attesa per luglio.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *