Porta a porta

Continua a far discutere il servizio di igiene urbana e raccolta dei rifiuti a Cerveteri, dopo che il TAR del lazio ha annullato l’affidamento all’ATI composta da Casamassambiente e azienda servizi vari per le illegittimita’ riscontrate nella gara d’appalto.  “nonostante tanti proclami, siamo ancora al punto di partenza – dichiarano i rappresentanti del movimento ‘comitati uniti’ – questa amministrazione aveva promesso la raccolta porta a porta per tutta la citta’ entro il 31 dicembre 2013.  A tutt’oggi nulla e’ stato fatto, anzi si sono sommati errori su errori: bandi sbagliati, tempi non rispettati, ricorsi e controricorsi, e adesso anche nomine illegittime.  Chiediamo che i responsabili siano accompagnati alla porta e, se ne esistono le condizioni, siano chiamati a rispondere dei danni procurati.  Ora basta – concludono i comitati – faremo di tutto per riuscire ad incidere per un sostanziale cambiamento di rotta anche sulla questione del porta a porta, affiancandola alla battaglia contro Cupinoro.”

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *