Piromane identificato

Un italiano di 40 anni sarebbe il responsabile dell’ incendio doloso appiccato lo scorso 26 ottobre presso il palazzo comunale di Ladispoli. L’uomo, infatti,  e’ stato iscritto nel registro degli indagati. Secondo gli investigatori avrebbe scassinato la porta dell’ufficio protocollo  e poi, con una tanica di benzina, avrebbe dato fuoco alla struttura. L’intero palazzo non e’ stato distrutto dalla fiamme solo grazie al tempestivo intervento delle guardie giurate che con gli estintori hanno domato il rogo, in attesa dell’arrivo dei pompieri. Sul movente le forze dell’ordine mantengono ancora il massimo riserbo.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *