Pestaggio razzista

Si fa strada l’ipotesi del razzismo per spiegare le motivazioni della brutale aggressione avvenuta giovedì sul lungomare Marco Polo, a Ladispoli,  ai danni di un senzatetto indiano di 33 anni. Secondo quanto raccontato dall’uomo, che si trova  ricoverato all’ospedale san paolo di Civitavecchia con una prognosi di 40 giorni, sarebbe stato aggredito da cinque giovani, tutti italiani, armati di spranga. “L’atto e’ gravissimo – ha commentato il sindaco Paliotta – e ha rischiato di portare alla morte di una persona”.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *