Pesce avariato

Maxi sequestro al molo del porto canale di Fiumicino. Ieri pomeriggio una task force composta da capitaneria di porto, polizia locale e carabinieri ha sequestrato 400 kili di pesce non tracciabile e venduto illegalmente. Come verificato dagli esperti della asl roma3 i prodotti ittici erano in pessimo stato di conservazione con grave rischio per la salute dei consumatori. Sei persone sono state identificate e denunciate. Altre 3 denunce sono scattate a carico di ignoti.
L’attivita’ e’ stata eseguita non solo per evitare la commercializzazione non autorizzata di prodotti pericolosi per i cittadini, ma anche per impedire che questi reati siano commessi vicino ai punti di sbarco dei pescherecci, inducendo gli ignari compratori a ritenere che il pesce  sia stato preso dai pescatori di Fiumicino.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *