Omicidio ladispoli

Condanna ridotta in appello per uno dei tre giovani accusati della morte di Maurizio Antonelli, il disabile di Ladispoli deceduto nel 2013 dopo una violenta aggressione subita nei pressi di un pub del litorale. La terza corte d’assise  ha inflitto otto anni e otto mesi di reclusione per omicidio preterinzionale ad Antono D’Auria, trentenne romano, che in primo grado era stato condannato a 13 anni. La riduzione e’ stata motivata con il fatto che i giudici hanno ritenuto giustificata la richiesta di rito abbreviato.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *