Omicidio colposo

Si e’ avvalso della facolta’ di non rispondere Andrea Iannotti, il 26enne di Ardea che avrebbe provocato la morte di un automobilista sulla Via Pontina perche’ alla guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.  Dopo l’interrogatorio di garanzia, Iannotti e’ tornato nella sua abitazione, dove e’ costretto agli arresti domiciliari.  Il suo legale ha fatto richiesta di revoca della misura cautelare, perche’ ritiene che senza patente non possa reiterare il reato.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *