Morto nel Canale

Il cadavere di un uomo è riaffiorato l’altro pomeriggio nel Porto Canale di Fiumicino.  Si tratta di un tunisino di 44 anni, identificato da un connazionale poco dopo il ritrovamento.  A quanto pare, sul corpo non erano presenti segni di violenza: si pensa dunque al decesso per cause naturali, anche se si attendono i risultati dell’autopsia.  Stando alle dichiarazioni del conoscente, la vittima lavorava su un peschereccio della flotta locale.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *