Morte sospetta

 

Viene ricoverato dopo una caduta e muore di polmonite un mese e mezzo piu’ tardi.  Pretendono chiarezza i familiari di Aldo Scione, un 64enne di Ardea deceduto lo scorso 21 gennaio. I figli hanno presentato un esposto alla procura della repubblica per accertare se vi siano responsabilita’ da parte degli “Ospedali riuniti di Anzio-Nettuno”, dove l’uomo e’ arrivato con il femore fratturato.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *