Meddi libero

Rabbia per la scarcerazione di Simone Meddi, il 25enne ritenuto responsabile della morte dell’amico Alessandro De Simoni, ucciso a pugni il 24 luglio scorso in Via Delle Ancore, ad Ostia.  I giudici del riesame sostengono che il ragazzo “non e’ pericoloso”, dunque puo’ attendere il processo agli arresti domiciliari.  Per protesta, amici e familiari hanno organizzato una fiaccolata per domani alle 20 in Via Enea Picchio.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *