Ladri di quadri

Sostenevano che i quadri da imbarcare in aereo erano troppo  grandi, li portavano nei regolari centri di raccolta, ma, invece di spedirli, li rubavano e li piazzavano nel mercato nero. La polizia di frontiera  e’ riuscita a scoprire e a smantellare un sistema che andava avanti da tempo allo scalo di Fiumicino. Coinvolte molte figure del personale del leonardo da vinci: hostess di terra, dipendenti delle imprese di pulizie e addetti all’assistenza passeggeri. Solo pochi giorni fa erano finiti nella rete anche due quadri di Guttuso e Attardi,  dal valore di oltre 50mila euro.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *