Ius soli

Il sindaco di Cerveteri ha aderito allo sciopero della fame chiedendo che la normativa sullo Ius soli venga quanto prima discussa dal governo. “Non possiamo accettare che in un paese che si definisce democratico non venga riconosciuto lo stato di cittadini italiani ai bambini nati e cresciuti in italia solo perche’ figli di genitori stranieri– ha dichiarato il primo cittadino – questa legge non toglie diritti a nessuno, tutt’altro”. “Pensasse ai problemi seri della citta’, invece di farsi pubblicita’ a scopi elettorali” ha attaccato il consigliere di centrodestra, Luca Piergentili

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *