Incendio centro sportivo

Sono i responsabili dell’incendio del luglio scorso ai danni del centro sportivo di Ardea.  All’alba di oggi, la squadra mobile di roma ha arrestato sei persone con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata alle rapine e alla ricettazione di motoveicoli rubati.  In particolare, tre componenti della banda – su mandato del pregiudicato Vittorio Di Gangi, detto “er nasca” – hanno dato fuoco al tendone del campo da tennis dopo averlo cosparso di liquido infiammabile.  Per l’attentato incendiario, i tre malviventi hanno ricevuto un compenso di 4mila euro.  Di Gangi, un personaggio di spicco della malavita romana, ha precedenti per omicidio, traffico e spaccio di droga, usura ed estorsione.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *