Guerra dei rifiuti

A Roma e provincia e’ iniziata la “guerra dei rifiuti”. Dopo la vicenda grottesca del tritovagliatore inizialmente destinato al decimo municipio – con il repentino dietrofront della giunta comunale – si apre un altro “caso”. A sollevare la questione e’ il sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci:  “Ho ricevuto dalla citta’ metropolitana, presieduta dalla sindaca raggi, una comunicazione per l’individuazione delle aree idonee alla localizzazione di impianti per la gestione dei rifiuti.  Difenderemo il nostro territorio con tutte le forze – avverte Pascucci – non permetteremo a nessuno di portare a casa nostra l’immondizia di roma. Abbiamo la possibilita’, entro 60 giorni, di presentare delle osservazioni al piano:  con i nostri uffici le stiamo gia’ preparando e saranno dure, precise e puntuali. Faremo fronte comune con tutti i sindaci del comprensorio” – annuncia infine il sindaco.  Dello stesso parere gli esponenti dei verdi Giuseppe Zito e Francesco Vigliotti: “La raccolta differenziata porta a porta – dichiarano – e’ stata avviata da poco a Cerveteri ed e’ una realta’ consolidata a Ladispoli.  Il ritardo di roma non puo’ essere scaricato sulla pelle dei nostri concittadini.”

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *