Disagio sociale a Fiumicino

La responsabile del comitato “Diritto alla casa di Fiumicino” Emanuela Isopo denuncia un nuovo caso di emergenza sociale. “Pochi giorni fa – dichiara in una nota – le forze dell’ordine hanno sequestrato una roulotte davanti al cimitero di via Portuense dove abitavano due persone. Per un paio di notti la coppia è stata costretta a vivere per strada, poi fortunatamente l’associazione territoriale “L’Avar” ha regalato loro una tenda. Il Comune invece – termina Isopo – continua  a non aiutare queste persone perchè sono sprovviste di documenti e quindi non risultano nell’elenco dei cittadini di Fiumicino. Alle istituzioni diciamo: dove finisce la legge, inizia l’umanita’”.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *