Dirigenti assolti

Un tragico incidente senza responsabili. Sono stati tutti assolti i tre dirigenti dell’unità organizzativa ambiente del Decimo Municipio finiti a giudizio per la morte nel 2013 di Gianni Danieli, fisioterapista schiacciato da un pino mentre si trovava in sella alla sua moto sulla Colombo. A Palazzo di Giustizia non sono state ravvisate colpe dei funzionari comunali responsabili della manutenzione delle alberature in quel tratto. I tre accusati di omicidio colposo, sono stati assolti con formula piena. Per loro si è trattato di un secondo  passaggio, dopo il proscioglimento decretato dal giudice di udienza preliminare e il ricorso inoltrato dal PM, poi accolto dalla cassazione. Nel processo con rito abbreviato, che si è concluso ieri, la procura aveva chiesto nei confronti degli indagati una condanna a sei mesi di reclusione. Gli imputati avrebbero sottovalutato alcuni segnali di pericolo. Tra questi la presenza dei cavi di acciaio, fissati diversi anni prima e ormai usurati, che avrebbero dovuto ancorare il pino poi crollato. La vedova di Danieli, un noto fisioterapista che ha lasciato due figli, ha avuto nel frattempo un risarcimento dal campidoglio.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *