Dimissioni Calicchio

Denunce, minacce, intimidazioni e danneggiamenti.  Questi i motivi che hanno spinto alle dimissioni l’assessore ai servizi sociali del comune di Fiumicino Paolo Calicchio, che ha parlato di “incivilta’ e violenza di alcuni cittadini che si comportano da criminali”.  L’atto e’ stato pero’ respinto dal sindaco montino che – insieme al presidente del consiglio Michela Califano – ha rinnovato fiducia e sostegno nei confronti dell’assessore.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *