Colf infedeli

Si e’ accorto della sparizione di 800 euro ed ha subito contattato i Carabinieri.  Un’ottantenne invalido residente nel quartiere Giardino di Roma ha denunciato le due colf ucraine assunte pochi giorni prima.  Di fronte ai militari, le badanti hanno negato ogni addebito e una di loro ha addirittura accusato l’anziano di abusi sessuali:  ovviamente, i controlli medici eseguiti poi in ospedale hanno escluso qualsiasi violenza.  I soldi sono stati ritrovati tra gli effetti personali delle due donne, che sono finite in manette per rapina impropria e calunnia.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *