Beni confiscati

Grazie al lavoro di indagine della guardia di finanza di Fiumicino, e’ stato restituito alla collettivita’ un patrimonio da 3 milioni e mezzo di euro accumulato da una banda di narcotrafficanti.   E’ partito tutto dal sequestro di 110 chili di cocaina purissima, occultati in una cassa di legno destinata a una fantomatica ditta dall’indirizzo inesistente.  I finanzieri sono riusciti a smascherare l’organizzazione criminale, composta da sette pregiudicati romani.  Sono poi stati recuperati tutti i beni nella disponibilita’ del clan – molti dei quali intestati a prestanome compiacenti – tra cui una lussuosa villa con vista mare, cinque appartamenti, 6 box, diverse attivita’ commerciali e 22 veicoli tra auto di lusso e moto da corsa.  Con la confisca definitiva, il patrimonio e’ ora proprieta’ dello stato.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *