Bengalese pestato

Resta in carcere il 19enne di Acilia accusato di aver pestato a sangue un lavapiatti bengalese insieme ad altre quattro persone: lo ha deciso il giudice per le indagini preliminari dopo l’interrogatorio di garanzia. Il giovane e’ accusato di tentato omicidio aggravato dall’odio razziale.  Intanto, la vittima dell’aggressione e’ stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico per ridurre le fratture facciali.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *