Baby prostituzione

Finivano i compiti per la scuola e poi in abiti succinti, ma coperte da un soprabito, uscivano per prostituirsi. Due 16enni di Ladispoli hanno venduto prestazioni sessuali lungo il litorale nord  di roma tra il 2014 e il 2015. A lanciare l’allarme e’ stato un anziano signore, che aveva notato comportamenti anomali nelle due adolescenti. Quattro persone sono ora indagate per sfruttamento. Le ragazzine venivano portate in strada e li’ si concedevano per 100 o anche solo 50 euro. La procura sta indagando anche la posizione di decine di clienti.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *