Baby bullo

Entra in campo e da’ una testata a un compagno diversamente abile per futili motivi. Un ragazzino di otto anni e’ stato espulso dalla “Totti Soccer School” della Longarina. La giovane vittima dell’aggressione ha riportato un trauma nasale con frattura, guaribile in 12 giorni.  Ora la FIGC chiede alla scuola calcio di riammettere il “baby-bullo”, inserendolo in un percorso di riabilitazione con l’assistenza di un team di psicologi.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *