Attentato incendiario

La ditta di igiene urbana non lo assume e lui da’ fuoco alla macchina pulitrice.  Un 56enne di Ladispoli ha pagato con l’arresto il gesto inconsulto compiuto l’altra mattina sul lungomare regina elena.  Grazie alle telecamere di videosorveglianza comunali, l’uomo e’ stato identificato e ora si trova agli arresti domiciliari per incendio doloso e possesso illegale di arma da fuoco:  nella sua abitazione, infatti, e’ stata trovata una carabina detenuta illegalmente.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *